L’acqua che Uniacque distribuisce in ogni casa è acqua potabile, idonea al consumo umano, per la preparazione di cibi e bevande ed altri usi domestici. L’acqua del rubinetto, oltre ad essere sempre disponibile è anche sicura e controllata.

Le caratteristiche di qualità sono stabilite dal decreto legislativo n. 31 del 2 febbraio 2001, che fissa i valori di parametro che l’acqua deve rispettare nel punto di consegna all’utente.

Le acque destinate al consumo umano devono essere salubri e pulite e non devono contenere microorganismi e parassiti, né altre sostanze, in quantità o concentrazioni tali da rappresentare un potenziale pericolo per la salute.

Uniacque controlla puntualmente ed accuratamente l’acqua attraverso analisi dei parametri chimici e microbiologici eseguite nel laboratorio aziendale. La qualità viene analizzata a partire dalle fonti di approvvigionamento dei singoli acquedotti (pozzi e sorgenti) fino ai punti di erogazione all’utenza, distribuiti su tutto il territorio gestito.

In funzione della qualità delle fonti di approvvigionamento, condizionata da una serie di fattori di tipo naturale ed antropico, vengono utilizzati trattamenti di potabilizzazione che consentono il mantenimento di standard qualitativi elevati dell’acqua distribuita.

Oltre ai controlli interni, la qualità dell’acqua è verificata dall’azienda Sanitaria Locale territorialmente competente.